Rancho Comancho

Home » Tecnica&Dati (Pagina 2)

Category Archives: Tecnica&Dati

Not Saying Sorry

Same thing, it doesn’t matter what side of the Ocean…
Un bel post in cui si spiega perchè chi fa bene il suo lavoro, non solo con i cavalli, non ha ragione per chiedere scusa

Remembering the West

“Regret is unprofessional.” — M, Skyfall

Never say you’re sorry.  That was the cardinal rule of wrangling.

In customer service, the customer is always right.  Not here.  Here, the rules were a little different.  If something ever went wrong–and something often did–it was not the wrangler’s fault, it was not the horse’s fault (“Our horses don’t do that.”), and it was quite obviously, but always implicitly, the guest’s fault.  All that was usually true.  More importantly, in never saying sorry, we tiptoed across the legal tightrope of culpability and lawsuits, safeguarded by our training, first aid and CPR certification, and our trusted ability to make good decisions.  To apologize was to accept fault.  We did not.

I was amazed by two aspects of this equation: first, the general senselessness of guests and lack of regard for one’s personal safety around large and unpredictable animals (even in the case of some…

View original post 966 altre parole

Si fanno anche i disegni su commissione, tanto per non farci mancar nulla…

Uno dei disegni fatti da Sacha su commissione

Uno dei disegni fatti da Sacha su commissione

English Abstract at the End of the Post.

Di Sacha si parla fin troppo su queste pagine (e ci mancherebbe: di chi altri, se no?), ma evidentemente mai abbastanza. Con l’avvicinarsi dell’inverno e quindi con l’inevitabile aumento delle ore da passare in casa, la nostra lupetta ha deciso di tornare a un’altra sua grande passione, il disegno.

L'originale del cavallo è in formatA3

L’originale di questo cavallo è in formato A3

Come potete vedere da questo paio di esempi anche in questo non è che riesca proprio male, anzi. Visti i chiari di luna e la necessità di far quadrare i conti anche con poco, il vecchiaccio malefico le ha suggerito di proporsi come disegnatrice su commissione. In fin dei conti, cavalli e illustrazioni sono da sempre un connubio di successo.

IMG_0340_1_1Ecco allora la proposta a tutti gli amici del Rancho, passati, presenti e futuri. Sacha è pronta a trasformare in ritratto originale le vostre foto preferite, rigorosamente a mano (niente trucchi su computer) e a matita, su carta Fabriano ruvida in formato A3. Il costo? Solo 40 euri a disegno, più la spesa di spedizione, costo che non dipende da noi, ma dal vettore.

IMG_0339_1_1Come fare ad avere il proprio ritratto preferito alla maniera di una volta? Semplicissimo. Scegliete la foto che preferite e inviatela a art@ninedellobo.com) (o compilate il modulo qui sotto). Sacha vi risponderà subito, dandovi i tempi di realizzazione e i necessari riferimenti Paypal per il pagamento. A voi decidere poi con quale vettore farle fare la spedizione.

Sacha is a very good artist and offers the opportunity to have one of her original A3 hand-drawn sketch (no computer tricks) taken from a picture of your choice. The cost? Only 40 euros, plus delivery to be payed via Paypal. Just send your photo to art@ninedellobo.com) or fill the form: Sacha will soon answer you to set up timing and delivery.

Tanto per capire come si fa: Monty Roberts e i trailer…

Come tutte le cose ben fatte è il buon senso fatto legge quotidiana: non c’è molto altro da dire dopo aver visto questo breve video in cui Monty Roberts dimostra come si insegna a un cavallo recalcitrante a salire da solo su un trailer. Detto per inciso, il nostro amico Gabriel, un assistente di Monty qui e là per il mondo ma con base a Fauglia in Villa Conti (speriamo presto di avere Gabriel a Rancho Comancho per qualche clinic) ci ha raccontato che il problema di questi show è talvolta di convincere la gente che il cavallo non è “arrangiato” prima, tanto rapidamente impara a far da solo…

 

Tanto per capirci con gli amici della monta italiana che non lo sanno ancora…

Questo video (grazie, Horse Canada e Clearhills Farriere Service) parla da solo, come tutti i video. Poco da dire se non far notare, nella seconda parte, chi sembri più naturale fra i due cavalieri. E ricordare che i cavalieri, ovunque e qualunque e quantunque, si riconoscono tra loro al primo passo e si capiscono per sempre.

Questo è quello che cerchiamo di insegnare a chiunque venga da noi con mente aperta e cuore grande: diventare cavalieri significa essere un tutt’uno con l’animale, sin dalla prima volta in sella. Non conta lo stile che si vorrà frequentare, conta conoscere i fondamentali di un rapporto vecchio di migliaia e migliaia di anni. Forza e rispetto, sensibilità e decisione.

Ci siamo commossi a vedere il saluto del cavaliere di dressage. Vi commuoverete anche voi. Vi aspettiamo al Ranch.

(e già che ci siamo, ecco un altro grande esempio, dalla 2009 Royal Agricolture Winter Fair: grazie)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: