Rancho Comancho

Home » Posts tagged 'Comanche' (Pagina 3)

Tag Archives: Comanche

Quanah Parker, tra questi e quelli, l’altro

Quanah Parker in abiti tradizionali

Quanah Parker in abiti tradizionali

 This story will be translated ASAP

In Italia abbiamo avuto Garibaldi come eroe dei due mondi: i Comanche hanno avuto Quanah Parker. Forse i due mondi dell’unico vero capo che il Popolo del Serpente abbia mai avuto sono ancora più lontani di quelli del capo dei Mille: se per Garibaldi la distanza era “solo” fisica, quella tra Americhe ed Europa, per Quanah era culturale, storica, etnica, quella tra il mondo tribale delle praterie e il mondo moderno degli eredi delle civiltà europee.

Quanah Parker instudio fotografico

Quanah Parker instudio fotografico

Ritratto di Quanah Parker

Quanah Parker

Quando abbiamo chiamato il nostro club Rancho Comancho, confessiamolo, non sapevamo moltissimo della nazione che ha adesso la sua capitale a Lawton, Oklahoma: ci bastava conoscere della loro abilità di cavalieri e l’assonanza tra i due nomi, che ci rendeva facilmente riconoscibili e memorizzabili. Il nostro motto “tra questi e quelli saremo sempre gli altri” è nato per altre ragioni, ma ci ha quasi esaltato quando, cominciando a informarci meglio sui Comanche, abbiamo scoperto la storia di Quanah Parker. Sembrava tutto scritto.

Quanah, infatti, è stato l’anello mancante (per le altre nazioni native) tra il mondo che c’era prima e quello che c’è ancora oggi. E’ stato un guerriero che ha combattuto per anni contro gli europei tutti con la nativa ferocia e determinazione del suo popolo, ma è stato anche il diplomatico e il politico che ha gestito la pace, finendo per diventare l’unico a poter parlare per tutte le bande Comanche.

Così come era stato capace di far impazzire gli uomini del Generale Mackenzie, incapaci di sconfiggerlo nella sua Comancheria, Quanah fu anche in grado di capire che l’unico modo di non perdere la propria identità di popolo di fronte all’inevitabile sconfitta fisica era quello di adattarsi al nuovo, usando i bianchi per sopravvivere, così come erano sopravvissuti per secoli grazie ai bisonti.

La madre di Quanah, dopo la "liberazione"

La madre di Quanah, dopo la “liberazione”

Quanah versione bianca

Quanah versione bianca

La storia di eroe dei due mondi di Quanah pare scritta fin dalle circostanze della sua nascita: suo padre era un grande guerriero, Peta Nocona, e sua madre Cynthia Ann Parker fu rapita dai Comanche in una fattoria fortificata nel Texas centrale, lungo quella che nei primi anni ’30 del 1800 era la vera frontiera americana. Peta Nocona venne ucciso in un  attacco dei Texas Ranger in cui Cynthia Ann venne “liberata”. Le virgolette sono un obbligo perché la donna non accettò mai di essere riportata nel mondo dei bianchi (Nadua, “quella trovata” era il suo nome tra i Nocona); cercò più volte di fuggire, vivendo prigioniera della sua famiglia bianca, fin quando pare si sia lasciata morire di fame dopo la morte della figlia. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: